Viaggio nella Sardegna che fa e crea economia (prima parte)

Reportage e backstage delle interviste alle grandi aziende iscritte al circuito.

Siamo in viaggio in queste settimane, a far visita alle aziende e ai professionisti dell’isola iscritti al circuito Sardex.net. Per intervistarli e ascoltarli, perché deve esserci anche il momento di incontrarsi e fermarsi a parlare. Durante la prima settimana di video-interviste, ora in montaggio grazie al nostro braccio tecnico e multimediale EjaTV, impegnato in questi giorni per la Sartiglia, abbiamo fatto tappa a Cagliari, Sassari, Valledoria, Bonorva, Thiesi, Terralba e Monastir.

Questo viaggio parte dalle grandi aziende iscritte al circuito Sardex.net.

“Se creiamo economia in Sardegna perché dobbiamo andar via?”È Marco Ghiani a porci questa domanda, mentre ci accompagna dentro il centro produttivo dell’azienda tipografica ed editoriale di cui è titolare, Grafiche Ghiani. Nel 2007 l’azienda di Monastir, fondata nel 1983, ha vinto il premio “La Vedovella” per l’innovazione, e oggi continua ad investire in macchine digitali e rotative di ultima generazione. “La società è un bene sociale”, mi dice, “e noi continuiamo a investire in personale e innovazione. Solo così un’azienda, in questi tempi di fortissima competizione, può andare avanti”.

susuccu-fregola-sarda-sardex-tandaespada“Possiamo continuare? Ho molte cose da dire”. Pasquale Tanda è uno dei titolari del pastificio Tanda&Spada, nato 25 anni fa a Thiesi. Oggi il pastificio vende in 12 nazioni, soprattutto in Inghilterra e negli Stati Uniti, fino al Giappone. Ci ha raccontato come si svolge il processo produttivo in azienda, e ci ha consigliato anche qualche ricetta! Pasquale è anche un ottimo cuoco e non si perde una sagra in Sardegna. Sogna di destinare la produzione aziendale a un prodotto 100% sardo. Anche per questo, da qualche anno l’azienda porta avanti vari progetti legati al territorio e all’educazione alimentare, destinati al consumo dei prodotti sardi, in collaborazione con le scuole del paese. “Grazie al circuito Sardex.net, in collaborazione con la Libreria Koiné, abbiamo donato 400 sardex alla biblioteca del paese, che da 11 anni non veniva aggiornata”, ci racconta Pasquale. “Quest’anno contiamo ovviamente di ripetere l’iniziativa, e di coinvolgere altre realtà della provincia”.

Oltre a Grafiche Ghiani e Tanda&Spada, tra le grandi aziende intervistate in questi giorni anche Crocchias, a Serrenti, e Acqua Santa Lucia, a Bonorva, la cui sede si trova nello splendido scenario verde e lunare della Valle dei Nuraghi, proprio alle spalle delle fonti da cui sgorga l’acqua che abbiamo avuto la fortuna di gustare, direttamente dalla fonte! Dallo stabilimento bonorvese vengono prodotte tra le 70 e le 80 mila bottiglie d’acqua al giorno.

Prossima tappa del nostro viaggio, le PMI!

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni