Filippo Simbula: «Vi racconto la mia quotidianità in Sardex»

Iscritto da pochi mesi, il proprietario di “Vanità by Oscar” a Quartu ha sfruttato al meglio le potenzialità del Circuito, affrontando in crediti importanti spese personali e per il negozio.

Mi piace, condividi, amicizia. Sardex spiegato con le parole chiave dei social. A Filippo Simbula non fanno difetto la fantasia e l’efficacia. Quarantadue anni, commerciante, è costantemente impegnato a tenere assieme tradizione e innovazione, antico e moderno. Proprietario di “Vanità by Oscar” – negozio generazionale in piazza Azuni a Quartu Sant’Elena – Simbula cura un patrimonio di famiglia: «Siamo qui dal 1945 – precisa con orgoglio – e la licenza è stata tra le prime rilasciate in città. L’insegna attuale è la sintesi della storia imprenditoriale dei miei genitori perché Oscar è il nome di mio padre e quello originario dell’attività, nata con una linea solo per uomini, mentre Vanità fu aggiunto da mia mamma quando negli scaffali e negli spazi apparvero anche gli abiti da donna».

Eredità che l’imprenditore quartese ha adeguato ai tempi scegliendo di puntare su prodotti di qualità e di tendenza abbinati a una comunicazione martellante – soprattutto sui social – e alla ricerca di soluzioni commerciali nuove. Sardex è tra queste. «Mi sono iscritto al Circuito pochi mesi fa – racconta – e ne ho colto i vantaggi sin dalla prima transazione, posso fare tantissimi esempi positivi. Ho moltiplicato rapidamente clientela e fatturato arrivando a spedire capi d’abbigliamento a persone che stanno a La Maddalena e a Olbia. Sotto questo profilo, Sardex è una gigantesca vetrina pubblicitaria che aumenta enormemente le occasioni di incontro e di conoscenza. Ti fa uscire dalla rassicurante e, per certi versi, asfissiante routine perché ti mette in relazione con persone e aziende lontane; con il network riprendiamo a camminare, a viaggiare e a scoprire cose oltre la distanza del nostro naso».

Tante le spese effettuate all’interno del Circuito di Credito Commerciale: «Sinora con i crediti ho fatto alcune ristrutturazioni in negozio, riparato il mezzo aziendale e la mia automobile, ho comprato la fornitura del pellet per il riscaldamento di casa, ci faccio la spesa alimentare e pago la quota mensile d’iscrizione alla piscina. La mia quotidianità è quasi completamente in Sardex, l’estratto conto della carta di credito è a zero mentre prima erano batoste da migliaia di euro. Tutta liquidità preziosa risparmiata che uso per far fronte con più serenità al pagamento di stipendi, tasse e bollette».

Ma la rete non è solo leva per aumentare l’efficienza gestionale dell’azienda è anche e ancor prima comunione d’intenti: «Dal mio punto di vista il Circuito ridà valore a parole molto social come “mi piace”, “condividi” e “amici” che sono inflazionate ma scarsamente praticate. Sono un sostenitore convinto ed entusiasta tanto che non perdo occasione per attirare altri imprenditori nel network, sono – ridacchia – un segnalatore seriale perché la mia avventura al momento è piena di aspetti positivi. Le operazioni che ho fatto sono state semplici, veloci e sicure tanto che quando faccio una transazione chiedo al mio interlocutore di farmi direttamente il pagamento; non guardo se fa bene o meno perché ho la certezza che non sarà mai scorretto. A breve spero di poter estendere quest’esperienza del Circuito anche ai miei dipendenti».

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni