Sardex in Marmilla per dare ossigeno all’economia del territorio

Il meeting organizzato a Villanovaforru ha permesso agli imprenditori locali di comprendere nel dettaglio i benefici dell’adesione al Circuito che è stato illustrato dall’amministratore delegato, Roberto Spano. Nelle interviste di Eja TV al sindaco del paese, Maurizio Onnis, e all’imprenditore Pietro Lilliu il senso della serata tra aspettative e testimonianze concrete.

Uno strumento per immettere linfa nuova nell’economia del paese e del circondario per crercare di arginare il fenomeno drammatico dello spopolamento. Con questo auspicio il sindaco Maurizio Onnis ha introdotto la serata di presentazione del Circuito che si è tenuta a Villanovaforru nei locali della biblioteca comunale.

Il meeting ha suscitato grande interesse tra gli imprenditori locali che, durante l’incontro, hanno posto l’accento proprio sulla necessità di poter contare su strumenti di sostegno alla loro attività quotidiana.

L’amministratore delegato di Sardex S.p.A., Roberto Spano, ha quindi illustrato il network sottolineandone i benefici in termini economici e relazionali per tutti gli aderenti: «Dietro ogni transazione conclusa – ha sottolineato Spano – c’è una stretta di mano che rende i legami economici più solidi e duraturi. Il nostro obiettivo come Sardex è proprio questo, essere un aiuto stabile e duraturo a chi vuole fare impresa nei nostri territori».

Una serata tra attese e testimonianze concrete sintetizzata nelle interviste, realizzate da Eja TV, al sindaco di Villanovaforru, Maurizio Onnis e all’imprenditore di Ussaramanna, Pietro Lilliu, proprietario di un’avviata azienda agricola e tra i primi iscritti alla rete.

Nei 38 Comuni della Marmilla decine di attività di ogni settore oggi aderiscono alla rete. Il suo allargamento sul territorio si traduce in un ampliamento ulteriore della gamma di beni e servizi acquistabili e nel conseguente incremento delle opportunità di affari e di risparmio.

Nato in Sardegna nel 2010, in sei anni di attività, Sardex.net ha messo sinora in connessione oltre 3 mila 500 imprese e professionisti sardi. Decine di milioni di euro di beni e servizi che non avrebbero avuto spazio nel mercato tradizionale sono stati venduti e acquistati in Sardex.net, trasformando perdite di profitto e mancati guadagni in risparmio e migliore qualità della vita.

Il modello ha suscitato l’interesse di alcuni qualificati partner che hanno investito nella società, diventata nello scorso aprile spa, e di molti altri imprenditori anche al di fuori dell’isola. Lo strumento è stato replicato in altre regioni italiane, arrivando a coinvolgere più di 7 mila aziende in totale.

Attività che si finanziano reciprocamente, a tasso zero, rinnovando quotidianamente  l’atto di fiducia tra il singolo e la comunità e tra la comunità e il singolo. Un modo nuovo di concepire l’economia che parte dalla costruzione di legami solidi, ben più forti di quelli fondati solo sul rapporto tra costo e beneficio sotto il profilo finanziario.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni