A Nuoro stipulate le convenzioni con Confcooperative e Legacoop

Il Circuito ha siglato in città due importanti accordi con altrettante associazioni di categoria, previste condizioni vantaggiose per i rispettivi iscritti che decidono di aderire al network. Il resoconto della giornata.

Una giornata a Nuoro per raccontarsi, ascoltare, chiarire, confrontarsi e cercare di far accrescere ancora la rete. Vi proponiamo oggi un resoconto di due momenti importanti per Sardex, in rigoroso ordine cronologico, che hanno portato alla sigla di altrettante convenzioni con Confcooperative e Legacoop. In buona sostanza, i rispettivi aderenti potranno accedere al Circuito con una scontistica dedicata.

 

Sardex-Confcooperative Nuoro-Ogliastra

Da una parte Gilberto Marras e Francesco Sanna, rispettivamente direttore regionale di Confcooperative e presidente dell’associazione per Nuoro e Ogliastra, dall’altra Nicola Pirina (direttore generale Sardex.net), Roberto Spano (amministratore delegato Sardex.net) e una nutrita rappresentanza delle aree commerciale, broker e comunicazione, coadiuvati dallo staff di Eja Tv.

Luogo: la sede di Confcooperative Nuoro-Ogliastra di via Aspromonte. Due ore abbondanti di incontro per illustrare i meccanismi di funzionamento del Circuito e per rispondere alle tante domande dei curiosi che hanno affollato la sala e dalla testimonianza di un’iscritta che è anche aderente al network.
«Sardex – ha esordito Roberto Spano  – è uno strumento complementare e non certo sostitutivo che aiuta le aziende a sfruttare meglio il loro potenziale produttivo inespresso creando reti relazionali prima che ancora commerciali. Proponiamo soluzioni e strumenti per l’economia locale».
Nicola Pirina, direttore generale di Sardex, ha riassunto così lo spirito del Circuito: «Siamo una piattaforma che agevola l’incontro tra le imprese che si sostengono tra loro».
E proprio il fare rete, rafforzando la cooperazione è stato il concetto rilanciato da Francesco Sanna, presidente di Confcooperative Nuoro-Ogliastra che conta su oltre 120 iscritti. «Sardex – ha evidenziato Sanna – è un altro aiuto a disposizione dei nostri associati, è un potente motore che innesca fiducia».
Tante le domande e le curiosità del pubblico, arricchite dalla testimonianza di Elisabetta Uda, associata di Confcooperative e iscritta al Circuito con la sua “Omnia Green Services”, giovane cooperativa con base a Bolotana che ha tra i suoi obiettivi lo sviluppo e la valorizzazione delle risorse naturalistiche del territorio. «L’adesione alla rete – ha detto – ci ha permesso di abbattere spese importanti e di trovare soprattutto un supporto costante nella nostra attività quotidiana».
Chiusura dei lavori affidata a Gilberto Marras, presidente regionale di Confcooperative che ha tirato le fila del discorso riprendendo le parole chiave emerse nell’incontro: «Risorse, valore, fiducia, comunità e rete sono solo alcuni dei concetti che sono stati evidenziati. Tutti elementi che fanno parte del patrimonio di Confcooperative e che hanno permesso ai suoi associati di attutire i tremendi effetti della crisi. Sotto questo aspetto la convenzione con Sardex va proprio in questa direzione, aiutando ciascun iscritto a irrigare quotidianamente la cosa più importante, la fiducia».
Di seguito vi proponiamo anche una carrellata di interviste, realizzate con la preziosa collaborazione di EjaTV.

 

Sardex- Legacoop

Di pomeriggio, in via Silone, il faccia a faccia con gli associati di Legacoop. Al tavolo dei relatori Nicola Pirina e Roberto Spano per Sardex.net e Totoni Sanna, presidente di Legacoop Nuoro Ogliastra che ha fatto gli onori di casa introducendo la serata: «Questo incontro offre l’opportunità al mondo associativo di entrare in un sistema innovativo, complementare e soprattutto ci consente di allargare gli orizzonti per far funzionare al meglio le nostre imprese». Un bacino numericamente importante: Legacoop Nuoro-Ogliastra infatti conta su oltre cento aziende iscritte.
Anche in questo caso la convezione permetterà agli iscritti di Legacoop che decideranno di aderire a Sardex di poterlo fare a condizioni particolarmente vantaggiose, sfruttando nel modo migliore tutti gli strumenti messi a disposizione dal Circuito per migliorare il livello di gestione delle aziende. «Sardex – ha detto Nicola Pirina – è una piattaforma di facilitazione che rafforza la mutualità la le imprese. La convenzione s’inserisce in quell’approccio di costruzione del tessuto connettivo a livello territoriale che auspichiamo da sempre».
Elementi che hanno suscitato grande interesse tra la platea di partecipanti, interessati ad avere maggiori dettagli sui modi attraverso i quali Sardex aiuta le aziende a migliorare la propria capacità di scambio di beni e servizi.
«Noi agiamo sulla capacità produttiva inespressa, quella parte di produzione di beni e servizi che non trovano spazio nel mercato euro. Sardex – ha precisato Roberto Spano – persegue due obiettivi: il primo è riconnettere gli attori economici al territorio, il secondo e tenere la ricchezza ancorata quanto più possibile al territorio stesso. I crediti che si guadagnano all’interno del Circuito e spesi al suo interno, non possono essere tenuti fermi».
Ecosistema, quello generato da Sardex, che è stato replicato su altre regioni e che, a oggi, annovera nel complesso più di 7 mila imprese. E lo scambio inter circuito è tra i passi da compiere, assieme all’estensione ad altri attori, tra cui consumatori e pubblica amministrazione, prossimi protagonisti dei Circuiti di Credito Commerciale.

Di seguito vi proponiamo l’intervista a Totoni Sanna, presidente di Legacoop Nuoro-Ogliastra, realizzata con il supporto tecnico di EjaTV.

 

*La foto presente nell’articolo è di ozzadavies 

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni