La Natzionale Sarda sfida la Corsica nel derby delle isole

Appuntamento domenica 2 giugno a Olbia allo stadio Nespoli, fischio d’inizio alle 20,30. Un confronto inedito e affascinante non solo sportivo che vuole rinsaldare l’amicizia tra due popoli.

Natzionale sarda nuovamente in campo, stavolta contro la Corsica. Un inedito e affascinante derby delle isole, nell’ambito del torneo mondiale Manlio Selis, che vedrà gli atleti guidati da Bernardo Mereu misurarsi con un avversario di grande livello che vanta diverse amichevoli contro nazionali Fifa. L’appuntamento è per domenica 2 giugno alle 20,30 allo stadio Bruno Nespoli di Olbia. Ventisette i calciatori convocati.

I biglietti possono essere prenotati su internet e poi ritirati direttamente ai botteghini, acquistati nei punti vendita dello sponsor tecnico EYE Sport o comprati allo stadio poco prima della gara. La partita, l’ultima prima della pausa estiva, segue il debutto del 19 marzo scorso a Nuoro dove la “Natzionale” (main sponsor Sardex) ha battuto nettamente per 7 a 1 la rappresentativa “Istrangios de Sardigna”.

Un incontro denso di significati che va ben oltre l’aspetto sportivo come sottolinea Gabrielli Cossu, presidente della FINS (Federatzione Isport Natzionale Sardu): «Non potevamo che iniziare il cammino internazionale della Natzionale Sarda con un popolo a noi legato da rapporti di amicizia e stima reciproca. Abbiamo deciso di dedicare questo trofeo a due intellettuali e uomini pubblici che hanno saputo rappresentare al meglio lo spirito dei nostri due popoli, Antoni Simon Mossa e Edmond Simeoni, e siamo sicuri che se potessero sarebbero molto felici di questa partita e sarebbero stati sugli spalti a tifare Sardigna e Corsica».

Il match del Nespoli sarà trasmesso in diretta su tv e radio (Videolina e Radiolina), grazie alla partnership tra FINS e gruppo editoriale Unione Sarda, e visibile anche in Corsica grazie al contributo della televisione corsa.

«La partita di domenica 2 giugno – con una quaterna arbitrale sardo corsa formata da fischietti internazionali – sarà l’ultima prima della pausa estiva ma stiamo già lavorando all’organizzazione di un’altra gara da disputare a settembre. Ma le novità non finiscono qui – sottolinea Cossu – perché stiamo lavorando alla strutturazione della FINS per accogliere diversi sport e creare la federazione calcistica».

Progetti ambiziosi resi possibili anche dalle numerose donazioni: «La campagna è appena ripresa dopo una breve pausa. Si può sostenere la nostra attività sia in euro, sia in crediti andando online sul nostro sito. Attualmente – conclude Cossu – abbiamo oltre 1300 azionisti ma puntiamo ovviamente a incrementare questo numero in maniera significativa».

 

* foto di Enrico Locci

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni