Nazionale sarda di calcio: debutto il 19 marzo a Nuoro

Martedì prossimo al “Frogheri” il primo impegno della Nazionale, che ha Sardex come main sponsor, contro una selezione di giocatori stranieri che militano in varie squadre dell’isola. Fischio d’inizio alle 18,30. I biglietti possono essere prenotati su internet e ritirati allo stadio oppure si possono acquistare nei corner EYE Sport e anche direttamente ai botteghini poco prima della gara. Partita in diretta su Videolina e Radiolina.

Il sogno è diventato realtà: la nazionale sarda di calcio è pronta all’esordio ufficiale. L’appuntamento è per martedì 19 marzo allo stadio “Franco Frogheri” di Nuoro, fischio d’inizio alle 18,30. La rappresentativa, guidata dal commissario tecnico Bernardo Mereu, affronterà una selezione di giocatori stranieri che militano nell’isola.

I biglietti possono essere prenotati su internet e poi ritirati direttamente ai botteghini, acquistati nei punti vendita dello sponsor tecnico EYE Sport o comprati allo stadio poco prima della gara.

L’incontro ha una valenza che va oltre la dimensione sportiva; al “Frogheri” – infatti – ci sarà il debutto della Nazionale, che ha Sardex come main sponsor, dopo che la Conifa (Confederation of Indipendent Football Association) ha dato il via libera alla richiesta di riconoscimento avanzata dalla FINS (Federatzione Isport Natzionale Sardu) .

L’amichevole, trasmessa in diretta su Videolina e Radiolina, è organizzata con il supporto di numerosi sostenitori e si svolgerà con il patrocinio del Comune di Nuoro e la collaborazione della Nuorese Calcio. Nell’occasione saranno distribuite e attivate gratuitamente le card Sardex Bisoo, il programma di Sardex destinato ai consumatori.

Il selezionatore Bernardo Mereu ha convocato 50 calciatori. Possono essere chiamati gli atleti: nati nel territorio sardo, figli di un solo genitore sardo o che abbiano militato a lungo in squadre sarde.

Tanti i nomi di spicco: Marco Sau e Nicola Murru (Sampdoria), Simone Aresti, Alessandro Deiola e Riccardo Doratiotto (Cagliari) e Robert Acquafresca del Sion che ha vestito per molti anni la maglia rossoblu, oltre a una nutrita pattuglia di talenti pescati da diverse realtà del territorio.

La sfida tra Natzionale Sarda e Istràngios de Sardigna inaugura la prima fase di preparazione in vista degli Europei che si terranno nel mese di giugno nella repubblica di Artsakh, territorio dell’Azerbaigian autoproclamatosi indipendente. La manifestazione mette in competizione le squadre che rappresentano stati senza riconoscimento internazionale, minoranze etniche, regioni e micronazioni non affiliate alla FIFA.

La Sardegna, dopo il sorteggio di Cracovia del 27 gennaio scorso, è inserita nel gruppo 3 con Padania e Donetsk. Le squadre che si sfideranno sono dodici divise in quattro gruppi.

Nel primo gruppo, oltre al paese ospitante, ci sono il Sápmi football team, composto dai popoli che vivono al confine tra Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia, e il team dell’Ucraina Sud orientale Luhansk.

Nel secondo raggruppamento: Chameria National Football Team, nazionale che nasce da un popolo della penisola balcanica al confine tra Albania e Grecia; Nizzardi del County of Nice national football team; Abkhazia national football team, la squadra della repubblica situata tra la Georgia e la Russia.

Fanno parte del quarto raggruppamento: Armenia dell’Ovest, Sud Ossezia e Székely Land football team, ossia la rappresentativa del popolo ungherese che vive nei confini della Romania. Per la Sardegna sarà un’occasione di confronto e di diffusione dei suoi valori sportivi e culturali in luoghi sconosciuti al grande pubblico.

Un’iniziativa, quella della Nazionale Sarda, che ha riscosso un grande successo in termini di adesioni al progetto; sinora sono oltre 1300 i sardi che hanno partecipato alla campagna di azionariato popolare per sostenerne l’attività. Le donazioni possono essere erogate sia in crediti sardex, sia in euro. Le erogazioni sinora provengono da oltre 250 comuni cui si aggiungono quelle di 30 nazioni del mondo.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni