Michele Floris: «Sardex è come il genio della lampada di Aladino»

Nuovi clienti, fatturato in crescita e incremento del potere d’acquisto. Sono i traguardi raggiunti in tre anni dal proprietario di Ottica Millennium a Guspini che racconta la sua esperienza: «La gioia più grande? Poter accontentare i miei figli». Nel futuro un progetto per migliorare l’attività con il sostegno del Circuito.

L’entusiasmo non gli fa difetto: «Sardex è la mia lampada di Aladino, ogni volta che la sfrego esce il Genio che mi chiede d’esprimere un desiderio e lo esaudisce». Parole di Michele Floris, proprietario di “Ottica Millennium” a Guspini che in tre anni ha visto cambiare radicalmente in meglio la qualità della vita. «Ѐ come se avessi la possibilità di acquistare qualsiasi cosa voglia, ovviamente nei limiti del possibile, e realmente ce l’ho. Mentalmente – spiega – è una libertà incredibile, come una seconda vita dove poter esaudire ogni desiderio che nella prima difficilmente potrei. Forse queste parole possono sembrare un’esagerazione, ma solo chi è dentro il sistema e lo conosce a fondo capisce il vero potenziale di questo circuito».

Sulla breccia da 18 anni, il negozio è stato inaugurato nel 2000, e iscritto a Sardex dal giugno del 2015 «ricordo che ho effettuato il primo pagamento in un ristorante per festeggiare l’ingresso in questo meraviglioso circuito», sin dal primo giorno ha cercato di sfruttare al massimo le potenzialità del network. Sia sul lato vendite «ho incrementato in maniera costante il fatturato del negozio intercettando clienti del circondario provenienti soprattutto da Terralba, Serramanna e Villasor» che sul lato acquisti.

Proprio su quest’ultimo versante, Michele Floris, ha dimostrato grande spirito d’iniziativa: «Ho comprato un po’ ovunque, la settimana scorsa ad Olbia ad esempio. In generale posso dire che i crediti incassati mi servono per un’infinità di cose, dai beni per la casa che ho appena ultimato passando per le occasioni di svago (hotel, ristoranti) sino ai giochi per i miei figli realizzando i loro sogni che in parte sono quelli che avevo io sin da piccolo. Compro quasi tutto quello che mi piace e che in euro sarebbe difficile da fare».

Riportato in termini numerici, 150 transazioni negli ultimi dodici mesi, vale a dire un acquisto o una vendita in crediti ogni due giorni o poco più: «Nel futuro non troppo lontano credo che le valute come Sardex saranno sempre più utilizzate e i rapporti tra commercianti ancora più intensi e duraturi. Sardex ci darà la possibilità di avere finalmente quel qualcosa in più rispetto alla moneta tradizionale, anche perché negli ultimi 10 anni il terrorismo psicologico in tv ha fatto in modo che le persone non acquistassero per la loro reale possibilità. Quando ne parlo con gli amici o con qualche collega commerciante tutti rimangono sempre stupiti dal mio entusiasmo per questo circuito e talvolta curiosi di sapere se, anche loro, possono avere quest’opportunità».

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni