Mauro Lasio: «Sardex fa circolare la ricchezza nel territorio»

Proprietario dell’enoteca Barrique a Serramanna, con l’adesione al Circuito ha rafforzato la sua attività. Nel Circuito, infatti, l’imprenditore ha trovato clienti e fornitori preziosi grazie ai quali ha incrementato gli incassi e fatto fronte a spese importanti.

Sostegno quotidiano, strumento che aiuta imprenditori e commercianti a tenere aperte le loro attività. Niente di salvifico «Sardex non risolve tutti i problemi» ma comunque aiuto concreto che consente di far ripartire il motore a tratti imballato dell’economia locale. Mauro Lasio, proprietario dell’enoteca Barrique a Serramanna, ha trovato nel Circuito quel mercato complementare dal quale attingere contatti umani poi trasformatisi in occasioni d’affari. «Ho rilevato un’attività che esisteva da 17 anni ma stava andando in declino – racconta – e ho unito la mia passione per il vino alla voglia di crearmi un posto di lavoro mettendo in campo tutte le energie e le conoscenze acquisite così da farla ripartire».

Sardex è stata la benzina aggiuntiva in un motore fresco di messa a punto: «Mi sono iscritto dopo aver valutato attentamente tutti gli aspetti e ho capito che avevo una reale convenienza a far parte della rete. Il bilancio sinora è positivo».

Tradotto: oltre 270 transazioni da giugno scorso – momento dell’iscrizione – ad oggi. Dietro questo numero ci sono nuovi clienti, nuovi fornitori, opportunità di accrescere il proprio fatturato e di affrontare spese importanti senza l’uso di euro ma ricorrendo ai crediti. «Il Circuito – evidenzia Lasio – fa girare più facilmente i soldi all’interno della comunità. Nella mia enoteca arrivano persone che diversamente non avrei mai intercettato, aderenti che abitano per esempio a Cagliari e che ormai sono clienti abituali; non mancano ristoratori che ugualmente si riforniscono da me».

Stesso incremento lato fornitori: «Ci sono varie cantine iscritte e da loro compro i vini che poi sono negli scaffali della mia enoteca, alcuni non li conoscevo e il Circuito mi ha aiutato a ampliare le conoscenze». Ma vini, liquori non solo gli unici beni acquistati in crediti «poco tempo fa ho comprato una vetrina refrigerata da banco. Io investo tutti i crediti incassati nella mia attività, non ho problemi a spenderli – sorride mentre sta seduto sullo sgabello dietro al tavolo della cassa – e anzi vorrei averne di più».

Sardex non è solo aiuto nella gestione ordinaria ma anche strumento che, alleviando gli affanni del quotidiano, consente di pianificare attività nel medio e lungo termine: «Ho in mente alcuni progetti per migliorare l’attività e spero di trovare nel Circuito il giusto sostegno. Spero che la rete continui ad allargarsi nell’isola e al di fuori dei suoi confini, più siamo e meglio è per tutti».

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni