L’Emiliana: la nuova scommessa di Rita Bettocchi targata Sardex

L’imprenditrice presenta la sua nuova scommessa, una gastronomia improntata su tradizione e qualità all’interno del mercato di San Benedetto a Cagliari, realizzata con l’apporto decisivo del Circuito sia sul versante investimenti con Efficio, sia sul fronte acquisizione di nuova clientela con l’adesione a Bisoo. L’attività, partita tre settimane fa e inserita nel programma Bisoo, è proiettata già verso nuovi traguardi: e-commerce e consegna a domicilio.

Una nuova fase partendo dalle radici sintetizzate nel nome: L’Emiliana. Sorridente e affabile, attenta come sempre al dettaglio, Rita Bettocchi racconta la sua nuova scommessa: un box – il 29 A – dentro il mercato di San Benedetto a Cagliari – dove proporre la gastronomia della sua regione, l’Emilia-Romagna; un’offerta basata su due ingredienti, qualità e tradizione. «Io sono emiliana e ci tenevo tanto a portare in Sardegna le mie origini, la mia conoscenza. Fin da bambina cucinavo assieme a mia nonna i piatti della nostra cucina: tagliatelle, sfoglia, lasagne, tortelloni, tortellini, pasta, dolci».

Nel settore da anni, Rita che aveva un’attività avviatissima – “Mesudie” – di fronte al Mercato di San Benedetto, da tre settimane è impegnata totalmente in questa nuova avventura: «Ho scelto di stare dentro il mercato perché questo è un punto enogastronomico e culturale di grande rilevanza. Realizzo un sogno che cullavo da tempo perché volevo proporre qui in Sardegna, la terra che mi ha adottato, ciò che so fare e che fa parte del mio vissuto, della mia formazione».

Sogno trasformato in realtà con l’aiuto decisivo di Sardex: «Ho chiesto Efficio, lo strumento che aiuta a sostenere gli investimenti e che è erogato in crediti sardex – e mi è stato accordato e ho sfruttato anche un gruzzolo di crediti che avevo accumulato in precedenza».

Nel circuito, Rita ha trovato gran parte di quello che le occorreva: «Ho trovato tantissimi fornitori che mi hanno consentito di effettuare i lavori di ristrutturazione e di adeguamento del box; abbiamo cercato di fare il più possibile in crediti: la ristrutturazione del box dove prima c’era una macelleria, lo studio del logo, l’organizzazione dello spazio, gran parte dell’importo per acquistare l’attrezzatura (banco espositivo, banco frigo, forno, abbattitore, sfogliatrice, impastatrice tutte macchine acquistate nel circuito), tutta la pubblicità. Il mio obiettivo era fare questo investimento in Sardex e ci siamo riusciti. Non totalmente ma in gran parte».

Anche la quasi totalità delle materie prime usate nelle preparazioni de L’Emiliana arriva da aziende del Circuito: uova, zucchero, farine, marmellate, cioccolato, carne «tranne i salumi che mi arrivano dall’Emilia-Romagna da una bottega di fiducia e il Parmigiano che deve essere stagionato di 24 mesi. Il 90% delle materie prime le prendo in crediti ma lo facevo già con Mesudie».

In sole tre settimane all’interno del Mercato, Rita “L’Emiliana” ha già conquistato tante persone «molti clienti storici ci hanno seguito e ne abbiamo incuriositi e conquistati di altri» e ora si prepara alle feste natalizie: «Il consiglio, da qui a Natale, è starsene tranquilli e passare qui da me e prendersi le scorte per il 25. Ottime lasagne alla bolognese col ragù che cuoce per ore,  cannelloni felsinei mortadella e parmigiano. Da me si possono trovare piatti pronti o da cuocere, panettoni artigianali fatti con una ricetta che ho io della tradizione emiliana, meringhe».

Ma anche la strategia per l’anno nuovo è già delineata: «Vogliamo continuare a puntare su tradizione e qualità e intendiamo far conoscere i nostri prodotti ancora di più. Per questo puntiamo sul mercato online, dove siamo già presenti, e faremo un sito che consenta l’e-commerce. Sempre nel 2019 ci concentreremo sulla consegna a domicilio».

Senza ovviamente tralasciare gli esigenti e curiosi frequentatori del Mercato di San Benedetto: tortellini, lasagne, tigelle, gnocco fritto sono alcune tra le prelibatezze che si possono acquistare al box già pronte, da cucinare a casa o da consumare sul momento di fianco al bancone.

Molti tra gli affezionati de L’Emiliana sono iscritti a Sardex: «Ho un cliente che viene ogni sabato e acquista tutta la gastronomia in crediti e non è l’unico». L’adesione a Sardex Bisoo, il programma che premia la spesa locale responsabile, punta a incrementare la quota di incassi in euro e in crediti.

A conti fatti Sardex è una certezza: «Una goccia continua, un flusso costante che ti dà sicurezza».

 

*la foto è tratta dal profilo FB dell’azienda

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni