Le mille culture di Sardex

Se Sardegna è arte e cultura, Sardex è in prima linea per fare dell’Isola una terra di assoluta eccellenza

La Sardegna è terra di cultura, lo respirano i navigatori quando atterrano in quest’isola fin dall’epoca nuragica. E non a caso i primi esperimenti di democrazia sono nati in quest’isola, nel felice periodo dei giudicati.
E ancora oggi, che si atterri in nave o in aereo, subito ci si accorge di quanto la terra sarda sia ricca di cultura, tradizionale certo, ma anche moderna e persino all’avanguardia. Per tradizione, per storia e radicamento, a differenza di molte altre regioni italiane, la cultura sarda ha avuto la forza di resistere e di non farsi soverchiare dai vari dominatori che son passati per le terre nuragiche, ma semmai di farsi meticcia, contaminata, sempre aperta alla sperimentazione e dunque colorata di diverse tinte.
Come le bandiera arcobaleno che – anche con il sostegno di Sardex – attraverseranno la sera del sette luglio Cagliari in occasione del Pride organizzato in collaborazione con Arc, abbreviazione di arcobaleno, arcu ‘e chelu e arc-en-ciel, simbolo internazionale dei movimenti omosessuali.
E se Sardegna è cultura, Sardex è sempre più protagonista nel mondo culturale sardo. Sono tantissime le associazioni aderenti, innumerevoli le manifestazioni culturali piccole o grandi ma tutte fondamentali, che nascono, crescono e si sviluppano anche grazie alla collaborazione del Circuito sardo e al coinvolgimento degli iscritti Sardex.
Libri, teatro, musica, arte e diritti non possono che rimanere al centro dell’attenzione di un progetto nato per sostenere lo sviluppo del territorio sardo.
Gli esempi sono innumerevoli, da Sardegna Teatro, che ha incentrato la sua attività di produzione sulla “drammaturgia originale” sostenendo esperienze legate agli autori del territorio, a Lìberos, associazione di persone che credono che la lettura in Sardegna sia un elemento di comunità e che le energie e le competenze che si muovono intorno al libro siano fonte di coesione sociale, ricchezza economica e consapevolezza civica che con il suo festival letterario Èntula, permanente e diffuso su tutti il territorio ha contribuito a fare della Sardegna una delle regioni italiane in cui si leggono più libri. Dal Marina Café Noir, la festa popolare dei saperi condivisi di Cagliari, un Festival impegnato, stradaiolo, popolare e gratuito, che cerca di dimostrare come la cultura e la letteratura non siano così distanti dal quotidiano, e che la festa può e deve far parte di esse allo straordinario Giardino Sonoro di Pinuccio Sciola, lo spazio artistico che “mette d’accordo tutti i sensi” grazie alle incredibili creazioni dell’artista sardo scomparso nel 2016 e che ospita, oltre alle pietre sonore, tantissime iniziative culturali di grande importanza.
Senza dimenticare la partnership costante e produttiva del Circuito con il Consorzio Camù, ideatore e curatore di eventi e progetti capaci di valorizzare la produzione artistica cagliaritana e non solo.
Questi sono solo alcuni esempi delle innumerevoli associazioni che collaborano, partecipano e soprattutto animano il Circuito sardo, che è impegnato direttamente nella crescita culturale e sociale dell’isola con la sua associazione di promozione sociale di riferimento, Sardinia is my life, nata con lo scopo di valorizzare la cultura del territorio, dei beni comuni e di quelli culturali materiali e immateriali, della socialità e della solidarietà attraverso la pratica della partecipazione e dell’impegno civico, per favorire un’articolata dialettica della democrazia in Sardegna.
Sardex, attraverso Sardinia Is My Life, vuole favorire il radicamento di questi valori attraverso il proprio impegno sul territorio sulle tematiche culturali, ambientali, folkloristiche, musicali, solidaristiche, sportive, sociali, ricreative. Vuole diffondere una visione culturale che riporti tutti i cittadini sardi a sentirsi responsabili dei propri atti individuali nei confronti della collettività cui appartengono, promuovendo studi, pratiche e azioni di marketing.
L’Associazione ha promosso importanti eventi con soggetti privati come Mama Sardigna – Artistas pro sa terra, evento per la raccolta fondi per favorire il rimboschimento in alcune aree della Sardegna e ha attivato una stretta collaborazione con castia.me, nata per rispondere all’esigenza delle aziende di appropriarsi dei canali di comunicazione in modo interattivo unendo la realizzazione di prodotti culturali di alta qualità alla promozione delle imprese e dei territori. Sardinia Is My Life collabora poi con alcuni enti pubblici  come  il comune di Arborea, insieme al quale realizzerà il progetto IPSE che, articolato in due moduli formativi, offrirà agli studenti delle medie inferiori del territorio delle attività extrascolastiche mirate a fornire competenze aggiuntive di lingua inglese, programmazione, storia sarda ed educazione civica.
Se Sardegna è arte e cultura, Sardex è in prima linea per fare dell’Isola – anche in questo campo – una terra di assoluta eccellenza.

Ph in copertina: Alessandro Cani ©alecani – all rights reserved – info at alecani@gmail.com

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni