Inveritas: il progetto che mette in rete comunità e territori

Quando antropologia e management d’incontrano, nasce Inveritas.

“Non c’è nulla di più rassicurante del conoscere la verità” è il motto di Inveritas, un progetto partito da Serramanna e che ha già messo in rete cinque aziende (Studio-A, Sardex s.r.l., Multiservice, Frongia Legnami, Lasio Macchine e Ricambi Agricoli) e una società cooperativa (Arpos). Presentato per la prima volta nell’ExMà del centro campidanese il 21 settembre, con la proiezione di un documentario antropologico diretto da Marcello Carlotti, Inveritas rappresenta un nuovo modo di comunicare e promuovere culturalmente il territorio e le imprese sarde.

Creare un brand territoriale relazionale, fare marketing culturale di qualità, comunicare in termini di verità piuttosto che in termini di fiction. Sono questi gli obiettivi del progetto Inveritas, nato dal confronto sinergico tra antropologia visuale e amore per le tante culture della propria terra. Un processo operante d’intenti e percorsi di multiculturalità che trovano espressione e condivisione attraverso un mezzo che è contemporaneamente manifesto di libertà, spazio di discussione, strumento di organizzazione e costruzione di reti: Internet. Un mezzo di cui Michelangelo Pira aveva già previsto l’avvento, in un testo postumo del 1970 (“Il villaggio elettronico”), e pubblicato solo nel 1997. “Se solo avessimo scoperto prima quel testo, saremmo 100 km più avanti degli altri”, pensa a voce alta Marcello Carlotti, produttore del primo documentario antropologico su Serramanna e ideatore del progetto Inveritas insieme a Fabrizio Palazzari (responsabile del portale Tramas de amistade).

 

 

Sono proprio i documentari il cuore del progetto, utilizzati sia per descrivere un territorio sia per focalizzarsi sul tessuto imprenditoriale della comunità. A dicembre, tra l’altro, verrà organizzato un evento in cui verranno proiettati sei documentari (che saranno resi disponibili anche in QR Code) che racconteranno la realtà e le attività dei soci fondatori. Ogni azienda inviterà i propri clienti in modo da stimolare la creazione di una rete territoriale locale, mentre il dibattito verrà poi esteso ad altre realtà (per maggiori info:projectinveritas@gmail.com).

Inveritas punta dunque a promuovere azioni di animazione locale e territoriale, e a dotarle inoltre di una dimensione internazionale, grazie ai rapporti coi sardi nel mondo e ai circoli sardi. Il 21 settembre, alla presentazione del documentario, ha partecipato alla discussione il poeta Lino Concas, uno dei maggiori rappresentanti della letteratura italo-australiana. È questo un pratico esempio di come avviene il salto qualitativo dal networking alle relazioni economiche, dalla rete locale a quella internazionale, dalle parole del singolo alle storie condivise. I cittadini e gli attori economici del territorio raccontano cambiamenti ed evoluzioni, le aziende sposano un documentario che raccoglie elementi di unicità, caratteri specifici ed impronta identitaria di un luogo.

È la comunicazione antropologica dei territori, il racconto della realtà di vite quotidiane, la costruzione della consapevolezza necessaria ad attivare processi economici replicabili ed esportabili. È il racconto genuino della verità che genera un brand territoriale attento, custode ed esportatore di saperi e prodotti sardi, attraverso il web ed oltre i confini di un’isola che ha spirito d’iniziativa e di impresa.

 

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni