Sardex al Bookcity di Milano

Sabato 16 novembre alle 15.30 nella sala gialla di piazza Affari Giuseppe Littera, co- fondatore di Sardex, sarà tra i relatori dell’incontro “Capitale umano e comunità viva: un’altra economia è possibile” assieme ad Anna Fasano (presidente di Banca Etica) e Loretta Napoleoni (saggista ed economista). Modera il giornalista Daniel Tarozzi autore del libro “Una moneta chiamata fiducia” che racconta con passione e profondità la storia e i valori del Circuito.

Sardex protagonista al Bookcity, manifestazione dedicata ai libri e alla cultura della lettura che si tiene a Milano dal 13 al 17 novembre. L’appuntamento è per sabato 16 novembre alle 15,30 nella sala gialla di piazza Affari, sede della Borsa. Nell’occasione Giuseppe Littera, tra i fondatori di Sardex, dialogherà con Anna Fasano (presidente di Banca Etica) e Loretta Napoleoni (saggista ed economista) nell’ambito del panel “Capitale umano e comunità viva: un’altra economia è possibile”.
Modererà l’incontro il giornalista Daniel Tarozzi, autore di “Una moneta chiamata fiducia. Oltre il denaro, l’esperienza vincente di Sardex”. Un modello che – in quasi dieci anni di attività – ha saputo coinvolgere migliaia di imprese e di professionisti nell’isola e in altre 12 regioni italiane, basando la propria azione sulla risorsa più rara e preziosa esistente in economia: la fiducia. E proprio il libro-viaggio di Tarozzi  è lo spunto per una riflessione più ampia su un altro tipo di economia: sostenibile e attenta alle comunità.
In Italia sono tanti gli attori protagonisti di questo nuovo modo di intendere l’economia e le relazioni; tra questi Sardex, raccontato con passione e profondità da Tarozzi nel suo lavoro edito da Chiarelettere, e Banca Etica che da sempre presta grandissima attenzione agli impatti non economici sulla società derivanti dalle sue azioni.
L’occasione del Bookcity, per importanza e risonanza culturale e mediatica, rappresenta il palcoscenico ideale nel quale presentare e spiegare a un pubblico ampio sia i valori e i vantaggi della sostenibilità economica, sia lo spirito del libro di Tarozzi.
Bookcity Milano è un’iniziativa voluta dal Comune e dall’Associazione BookCity Milano che riunisce numerosi sostenitori di prestigio: Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Fondazione Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri. A loro si sono affiancati l’AIE (Associazione Italiana Editori), l’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e l’ALI (Associazione Librai Italiani).
L’appuntamento, giunto all’ottava edizione, si caratterizza per un programma ricco e articolato che coinvolge il Capoluogo e la sua area metropolitana con incontri, dialoghi, spettacoli, mostre.
Con numeri ragguardevoli: oltre 3 mila autori, più di 1500 eventi gratuiti e 250 le sedi coinvolte; il cuore è il Castello Sforzesco ma le numerose iniziative in calendario sono ospitate in teatri, musei, scuole, università, palazzi storici, librerie, circoli e associazioni culturali, spazi pubblici. Un modo per mettere in relazione i tanti luoghi che costituiscono il tessuto urbano della città.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni