Andrea Lai: «Gli incassi del mio negozio sono costanti grazie a Sardex»

Il proprietario del negozio “Pollice Verde” a Quartu sottolinea l’importanza del Circuito non solo dal punto di vista aziendale ma anche relazionale: «Gli iscritti non sono semplici clienti, spesso diventano amici che ti danno consigli preziosi, i crediti mi danno quella linfa di liquidità che non posso avere solo con gli euro ed è essenziale per mandare avanti l’attività».

Pollice Verde è un negozietto di 55 metri quadri in via Dante a Quartu animato da un continuo viavai. Il proprietario, Andrea Lai, risponde con attenzione e cortesia a tutte le richieste, dal tipo di prodotto ai prezzi, snocciolando le informazioni – spesso a distanza- ma sempre con precisione impressionante.

L’attività è un piccolo miracolo di tenacia e di passione: «Ho aperto sei anni fa – racconta – dopo una lunga esperienza maturata nel settore dei trasporti, sfruttando gli studi fatti all’istituto agrario e con un’idea ben precisa, la promozione del biologico in un’ottica di sostenibilità ambientale e di tutela della salute. Oltre a fiori e piante da Pollice Verde ci sono i prodotti a scaffale per gli hobbysti che sono quasi tutti bio».

Attenzione, quella per la sostenibilità, che Andrea Lai ha sviluppato in vari ambiti. La decisione di aderire a Sardex è figlia di tale sensibilità: «La scintilla è scattata grazie a un’intervista rilasciata da uno dei fondatori del Circuito a una tv locale. Era un periodo difficile della mia vita a livello personale e pure lavorativo dato che stavo abbandonando il settore dei trasporti dopo diciotto anni».

Concetti come il mutuo sostegno, la fiducia, hanno fatto breccia facilmente e – nel concreto – si sono rivelati forieri di ottimi risultati, con una premessa doverosa «per usare bene Sardex serve una mente elastica dal punto di vista imprenditoriale».

Tradotto: essere capaci di ragionare in modo differente essendo disposti a modificare le proprie abitudini. «A me – sottolinea con enfasi Andrea – i sardex servono eccome perché fanno aumentare gli incassi con i quali ricompro molta merce. Il segreto è far girare i crediti il più velocemente possibile anche perché così, oltre a rispendere per comprare cose utili alla mia attività, dalle piante agli articoli per gli animali passando per la riparazione della vettura e per l’acquisto di una nuova insegna, si riesce a creare nuove relazioni».

I benefici sono stati quasi immediati: «Il primo mese non ho avuto nuovi clienti ed ero perplesso, il secondo mese invece è arrivato da me un ragazzo che ha acquistato sei orchidee in crediti e che, soprattutto, mi ha dato alcuni consigli per farmi pubblicità in modo efficace. Da lì è nato tutto. Da settembre scorso i frutti sono tangibili con un incremento del fatturato a due cifre: 30-40-50% sino ad arrivare al 100% di Natale. Ovviamente non si è trattato solo di crediti ma posso dire che gli iscritti sono stati una fetta rilevante».

Il bacino d’utenza più consistente è Quartu, seguito dall’hinterland di Cagliari, ma non mancano piacevoli sorprese come quella recentissima di un aderente della provincia di Oristano: «Gli ho venduto le piante per un terreno e mi ha pagato in crediti non appena gli ho inviato la foto dello scontrino sul telefonino».

In questi primi dieci mesi all’interno del Circuito, Andrea ha verificato che i crediti gli garantiscono liquidità continua: «Ho notato che l’euro affluisce i primi dieci, quindici giorni del mese in concomitanza con il ritiro delle pensioni. Dopo queste prime due settimane c’è un calo, mentre i clienti sardex che sono partite iva e professionisti arrivano da me soprattutto dalla seconda settimana in poi. Perciò i crediti sostengono gli incassi o, meglio, li rendono costanti che è la cosa più importante per chi ha un’attività. Poi quei Sardex serviranno per comprare dal grossista le piante che venderò nel negozio, magari in euro mentre gli euro li utilizzerò per comprare articoletti per animali che a loro volta rivenderò in sardex».

Alla fine, come in agricoltura, è una questione di dosaggi: «Se sei bravo riesci a usare a seconda delle circostanze gli uni o gli altri avendo sempre qualcosa in cassa. Per il futuro l’obiettivo è comprare un furgoncino, spero in sardex, e ampliare l’attività magari trasferendoci in un locale più ampio».

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni