Andrea Ermini, Extra Informatica: «Sardex è un acceleratore economico»

Amministratore di un’azienda informatica con sede a Sassari che vanta 47 dipendenti e un ricco portafoglio clienti, l’imprenditore ha trovato nel network un mercato aggiuntivo che garantisce ulteriore linfa all’attività e semplifica i rapporti commerciali.

«Sardex è un acceleratore economico». Andrea Ermini, amministratore di Extra Informatica, dà una definizione che fa il paio con la sua storia di iscritto di lunga data. Al timone di un’azienda d’informatica nata nel 2002 e che oggi conta ben 47 dipendenti fissi e una decina abbondante di collaboratori, l’imprenditore sassarese ha creduto nel Circuito sin dal primo giorno. Fiducia ricambiata e tangibile: «Lavoriamo al 95% con appalti pubblici – spiega – ma la quasi totalità del mercato privato è gestita in Sardex».

In crediti, l’impresa che si trova a Predda Niedda – zona industriale di Sassari – ha potuto affrontare una parte tutt’altro che trascurabile di investimenti per la sede «gli impianti tecnologici dei nuovi uffici: dal fotovoltaico alla domotica passando per la climatizzazione per un importo di circa 150 mila crediti».

Lavori di adeguamento che sono stati agevolati dalla vendita nel Circuito di diversi mezzi che non erano più funzionali all’attività. Il ricavato, in crediti, è stato un polmone finanziario fondamentale «fra tutte le transazioni fatte si tratta di quella che ci ha dato maggiori soddisfazioni».

A livello di spese ordinarie, nella rete di imprese e di professionisti Extra Informatica sostiene i costi per il servizio di pulizia per le manutenzioni. «Abbiamo aderito nel 2011 – racconta Ermini – e siamo estremamente soddisfatti. Sardex semplifica i rapporti commerciali nel mercato privato e favorisce la gestione finanziaria aziendale. In primo luogo, agevola gli investimenti che vengono finanziati con il “lavoro futuro” e non attraverso il sistema bancario. Non ho nulla contro quest’ultimo ma, indubbiamente, rappresenta un costo aggiuntivo e, a volte, una barriera. Il concetto di “lavoro futuro” definisce per me il senso di Sardex: tu vendi o compri una cosa che non finanzi con denaro altrui, ma con la tua attività. Inoltre il Circuito risolve alla radice il problema della felice conclusione delle trattative: le regole commerciali in sardex prevedono normalmente il pagamento immediato. Questo annulla il peso del recupero crediti che e rasserena fornitori e clienti».

Detta in termini informatici: Sardex è un bel software in grado di far girare bene l’hardware, cioè il sistema economico locale. Capacità semplificatrice che coincide con la natura stessa di Extra-Informatica: «La nostra è una realtà fatta di persone che amano migliorare il lavoro altrui, i progetti e le idee perciò da oltre 15 anni sviluppiamo soluzioni informatiche e gestiamo processi complessi in un mix di percorsi e di servizi ad alto contenuto tecnologico».

 

*foto di Marialuisa Basoli

 

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni