All'Exmà l'incontro pubblico "Servizi per la creatività: il sostegno alle imprese culturali"

Il 17 settembre all’Exmà artisti e operatori della creatività a confronto con i professionisti del settore economico e progettuale.

L’EXMA – Exhibiting and Moving Arts cambia pelle, volto e logo, inaugura uno nuovo percorso con attori sia pubblici che privati e imprenditori culturali. Fabrizio Frongia ha aperto in questo modo un nuovo capitolo di gestione dell’EXMA, che per i prossimi nove anni sarà gestito dal Consorzio Camù con un progetto contraddistinto da un originalissimo approccio di rete e da partnership anche internazionali.

Il supporto integrato agli operatori del mondo della cultura e dello spettacolo è infatti uno degli obiettivi principali del nuovo progetto di gestione dell’EXMA. Con questo spirito giovedì 17 settembre si terrà nel centro di via San Lucifero a Cagliari l’incontro pubblico “I servizi per la creatività: il sostegno alle imprese culturali”, rivolto a tutti gli artisti e operatori della creatività per metterli a confronto con alcuni professionisti del settore economico e progettuale.

Al tavolo, coordinato da Fabrizio Frongia, presidente del Consorzio Camù, parteciperanno Giulio Stumpo per SMartIt, Silvia Murruzzu per Sportello creativo, Stefania Campus e Roberto Spano per Sardex.net e Roberto Sedda per Banca Etica.

“L’obiettivo è quello di contribuire a reinterpretare l’EXMA come spazio di fruizione della cultura a tutti i livelli”, ha annnciato Roberto Spano qualche ora prima dell’incontro. “Nell’ottica di una nuova sperimentazione delle forme di gestione del centro, vedremo in che modalità e con quali attori applicare i principi di project financing ai progetti culturali.”

L’incontro è aperto a tutti coloro che vogliono mettersi in gioco, proporre nuove sinergie e creare nuovi scenari nel vasto ed eclettico mondo della cultura in Sardegna.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni